29 apr 2016

Il Moysian fit visto dalla parte del principiante

Dopo lo splendida disamina sul Moysian fit fatta da Jeff Rubens, nel post precedente, ecco alcune schematiche considerazioni sul testo di Rubens viste "dalla parte del principiante" (cioè io).


Due strategie fondamentali : controllo e scramble.
A) Controllo se conviene contare le perdenti, cioè ne abbiamo poche.
B) Scramble se conviene contare le vincenti, cioè queste andranno aumentate con dei tagli, sia al morto, che con tagli incrociati, che con tagli in mano (morto rovesciato completo o parziale). Vale spesso per i contratti parziali.

NOTA : il termine "conviene" può essere fuorviante. Il mio istruttore ci consiglia di contare, in atout, sia le perdenti che le vincenti.
Mettiamo di giocare un contratto di manche a colore. Se abbiamo, per esempio, 3 perdenti e 8 vincenti, a perdenti siamo messi bene, ma con le vincenti, per arrivare a 10 occorrono 2 tagli. Infatti 3 perdenti = 10 prese e siccome abbiamo 8 vincenti, la differenza è il numero di tagli da effettuare !

Controllo
Battere le atout prima se c’è solo una perdente in atout, cioè si hanno :
1) Solido palo da incassare, altrimenti affrancarlo prima (vale anche per lo scramble !) 
2) Pali laterali controllati da fermi.

Il problema del palo pericoloso 
Si può controllare un palo pericoloso attraverso 3 modi
1) Mantenere un’atout per poterlo controllare, esempio non tagliando il terzo giro, ma scartando una perdente (perdente su perdente o trasferimento di taglio)
2) Eliminare subito le potenziali perdenti nel palo pericoloso (tagliandole al morto) in modo che un’atout in mano possa controllarlo.
3) Mantenere un fermo nel palo, lisciando uno o più giri.

Se ci sono due perdenti in atout (es AKxx/xxx), battere solo due giri, mantenendo (lasciando fuori) due atout. Incassare il palo franco scartando le perdenti nel palo pericoloso.
L’avversario con 4 atout iniziali taglierà, rimanendo con un’atout. Se la batte noi ne abbiamo ancora 1 per bloccare il palo pericoloso ed incassare le altre vincenti. Se invece gioca nel palo pericoloso, noi tagliamo e giochiamo nel nostro palo. Lui taglierà con l’ultima atout, poi noi taglieremo il palo pericoloso e incasseremo le vincenti.
In sostanza è come una gara di velocità a senza atout ! Dopo aver fatto due giri in atout abbiamo ancora due perdenti in atout, ma iniziamo NOI a giocare nel nostro palo. L’avversario taglia e gioca nel suo. Noi tagliamo e giochiamo nel nostro… siamo in vantaggio di tempo ! Se l’avversario dopo aver tagliato la prima volta batte l’atout, il fermo suo e nostro diminuisce di un’unità, ma il risultato non cambia, siamo sempre noi in vantaggio di tempo.

Battere le atout dopo, cioè colpo in bianco in atout (avendo una potenziale perdente in atout) se :
1) Il dichiarante vuole conservare un’atout per controllare il colore pericoloso.
2) Il dichiarante vuole verificare se le atout sono divise, senza rischiare che la difesa batta le atout
3) Il dichiarante vuole combinare le due tecniche del battere la atout prima e dopo.

Senza l’A di atout è molto difficile fare un gioco di controllo in atout, quindi se andate a manche con un fit 4-3, assicuratevi di avere l’A di atout. Nei parziali è meno importante, anche perché spesso per questi viene adottata la strategia dello scramble.

Scramble
In sostanza si aumenta il numero di vincenti con dei tagli.
1) Al morto, classico
2) A taglio incrociato (previo incasso delle teste laterali)
3) In mano a morto rovesciato. A volte le atout deboli della mano si consolidano tagliando (morto rovesciato parziale). Il morto rovesciato classico è difficile col fit 4-3 perché le 3 atout della mano corta sono spesso in numero insufficiente per battere quelle avversarie, richiedendo la divisione 3-3 avversaria.

Nel taglio incrociato a volte si hanno atout vincenti e perdenti. Es con A 10 / K J necessitano 3 prese. Il pericolo è che un avversario surtagli con la Q e giochi atout. Bisogna tagliare prima con A e K , cioè le atout vincenti ! Se poi ci sarà un surtaglio, l’ultima atout sarà vincente.

La regola di affrancare prima il palo laterale

E’ valida sia nel controllo che nello scramble. Permette maggiore libertà di scelta, quando si è incerti se giocare per il controllo o a scramble. Consente di ottenere maggiori informazioni e mette in difficoltà la difesa. I difensori infatti spesso sono incerti se giocare a forzare il dichiarante, impedendogli il controllo, o giocare atout per contrastare lo scramble.

Riassunto
Se giochiamo per il controllo, il problema è se battere le atout subito o dopo (colpo in bianco in atout). Tenere d'occhio se abbiamo i fermi nei pali laterali e se c'è un palo nostro franco o affrancabile. Se è affrancabile conviene quasi sempre affrancarlo prima, sia che giochiamo per il controllo che a scramble.
Con due perdenti in atout spesso si instaura una vera è propria gara di velocità, come a SA.
Il "maledetto" palo pericoloso va controllato o mantenendo un atout in mano, rifiutandosi di tagliare (perdente su perdente, detto anche trasferimento di taglio), in nodo che sia poi il morto a controllare il colore con le sue atout, o eliminando le perdenti nel palo tagliandole al morto, o mantenendo un fermo lisciando uno o più giri.

Nessun commento:

Posta un commento