21 mar 2016

Gioco del secondo e terzo di mano

Per la difesa vi consiglio  " Il libro completo della difesa nel bridge " di Kantar .
Ho tratto da questo e da molte altre fonti, "qualche" semplice regoletta, per affrontare l'incubo per eccellenza del principiante : copro o no l'onore ?
"Il secondo di mano sta basso, il terzo carica" , "onore su onore", "giocare nel debole o nel forte del morto"... OK,  ma sono quasi più le eccezioni che la regola. Oppure, in attacco, battere o meno le atout. Eterni dubbi che angosciano il principiante. Questa serie di regole è solo un tentativo, una generica bussola per orientare il navigante, ma quasi ogni regola ha le sue brave eccezioni. Per non dire che a volte le regole sono in contrasto una con l'altra in certe situazioni...
Finchè noi (principianti), non impareremo a ragionare con la nostra testa, a contare punti e distribuzione, dare un'occhiata a questi schematici enunciati può essere d'aiuto, cercando però di afferrare la logica che c'è dietro.
Ho ridotto le cose all'osso, se per ciascuna regola avessi mostrato esempi concreti, avrei superato le cento pagine. A me serve come breve ripasso, spero sia di aiuto anche a voi. E' probabile, anzi quasi sicuro, che ci siano errori ed omissioni. Negli schemi a volte il primo giocatore è ovest, altre volte è sud, ma è chiaro dal contesto, in ogni caso la carta iniziale è quella rossa.


SECONDO DI MANO
Dopo il morto
1) Con due carte superiori all’onore giocato dal morto giocare la più alta. Onore si intende il 9/+. Jx/AQx sul J giocare l'A, obbliga il dichiarante a ritornare al morto per fare l'impasse.
2) Coprire l’onore giocato dal morto se è isolato, a meno che la vostra lunghezza o la mancanza di lunghezza del partner impediscano l'affrancamento. Jx/Qxx coprire, ma se sud ha fatto un barrage non coprire, il partner è corto. Jx/Kxxx non coprire, ci si assicura una presa. Di solito se il morto gioca il J, avendo l’A si copre a SA e si liscia a colore. Con AQx(x) l’A, sempre, per obbligare il dichiarante a rientrare al morto es 98x /Jx/AQxxx/K10x
3) Coprire l’ultimo degli onori equivalenti del morto. Coprire subito invece avendo un onore secondo o se il morto ha due onori secchi (si blocca il colore !)
4) Fare lo split avendo almeno 3 onori, di cui due che si tocchino. Giocare la carta con cui si sarebbe attaccato (sequenza intera o interna o interrotta). Es con K109 il 10. Attenzione a fare split con QJ10x o J109x se si sa che il dichiarante è 4°/+. Vedi anche il punto successivo (carte equivalenti)
5) Con carte equivalenti 3 regole : a) se si è certi di fare la presa giocare la più bassa. b) Se non si è certi, la più alta, ma con KQJ o KQx la più bassa. c) Con J10x(x) o QJx(x) giocare la cartina. Quando non abbiamo carte equivalenti, cioè con 0/1 onori, si dà il conto !
6) In posizione da “impasse al morto” giocare l’onore più alto, e attendere di fare l’impasse dopo. 108x/J9 o 108x/J9 o 108x/Q9, su piccola del morto giocate l’onore, poi farete il 9 ! 108x/AJ9 il J anche se si hanno 2 onori superiori ! Vedi NOTA dopo.
7) Il morto esce di piccola da xxx. Con Kx si gioca il K, probabile che ci sia AJ10 in sud, l’inverso di quando il dichiarante gioca verso AJ10 del morto.
8) Se il morto gioca un onore 2° coprire se si hanno 3/- carte, non coprire con 4/+ carte.
9) Con al morto il singolo e avendo l’A, a meno che il morto abbia molte atout, è quasi sempre corretto stare bassi !
10) Se il dichiarante è probabilmente lungo (es in atout), non coprire un onore 3°/+ del morto, possibile crash ! Jxx/Kxx non coprire il J, possibile Q secca al partner ! 10xxx/KQx non coprire il 10, possibile J o A secco al partner !
11) A SA spesso prendete e ritornate nel colore di attacco del partner, per salvargli i rientri.

Dopo il dichiarante
1) Con due carte superiori all’onore giocato giocare la più alta, a meno che la seconda più alta assicuri una presa (9?/KJ5/A1062 coprendo il 9 col J assicura una presa). Onore si intende il 9/+.
2) Non coprire con K4° o Q4° o J4° a meno che si possieda un 9/+. Col K coprire sempre la Q avendo il 9/+. Coprire il J o il 10 di Sud, con la Q o col K quando il morto ha due onori (specie se in forchetta tipo A10), non coprire se ne ha uno solo (Watson).
3) Con una carta soltanto superiore, coprire l’onore giocato se al morto c’è una carta che lo tocca, altrimenti lisciare (Pavlicek). Se non si vede l’onore direttamente sotto quello giocato, vuol dire che ce l’ha il dichiarante, stare bassi. Coprire comunque il secondo onore giocato dal dichiarante.
Eccezioni : Q/Kx/Axx copre per promuovere 9 o 10 al partner. Con Kxx non copre (aspetta il J). Con K10x copre perché ha il 10. J/Qx(x)/Axx liscia. J/Qxx/AKxx copre per promuovere 9 al partner. J/Qxx/A108 non si copre, nel 50% ha il K. Però J/Q8x/A10x si copre sperando che il partner abbia il 9, ma se sud ha il K9 era meglio lisciare (Watson)
4) In generale se si è lunghi, o lo è il morto, non coprire: il compagno è corto (specie in atout). La ragione per coprire è promuovere una carta a sè o al partner, se non è possibile, non coprire. Come regola generale è più attraente coprire quando si è corti !
5) Col K2° coprire la Q se il morto ha l’A2°.
6) Con una forchetta perfetta o imperfetta (una carta superiore e una due gradini sotto), coprire l’onore del dichiarante. (Elwell)
7) Non forzare gli onori del morto, con poche eccezioni. x/Qxxx/K10x stare bassi, 9 volte su 10 la carta che il 2° di mano voleva forzare. sarà giocata, e se gioca un onore basso, il partner sarà lì per prendere. Se il partner non può prendere, sacrificare la carta alta non servirà a nulla.
8) Con due onori analoghi e il morto uno solo, si può fare lo split, ma di solito conviene non farlo. x/QJxx/K10x giocare la Q assicura una presa, ma se pensate che il dichiarante giocherà il K, è meglio lisciare, specie se il partner possiede l'A. x/QJxx/AK10x dividere gli onori non serve, sono sottoposti, state bassi, il dichiarante raramente giocherà il 10, e se lo fa, non avete perso nulla. Se separate gli onori, date un'indicazione, il dichiarente prende, torna in mano e rieffettua l'impasse ! Se però il dichiarante sa cos'avete per una precedente impasse, separateli per rendergli le cose più difficili. 108x/KJxx/AQ9x/xx sull'8 state bassi e nord pure, sul 10 giocate il J. Il dichiarante sa che l'avete (e probabilmente anche il K). Col J sud dovrà rientrare in mano per ripetere l'impasse, se invece lisciate anche il 10 si trova già in mano per fare l'impasse.
9) Fare invece lo split avendo almeno 3 onori, di cui due che si tocchino. Giocare la carta con cui si sarebbe attaccato (sequenza intera o interna o interrotta). Es con K109 il 10.
10) Quando il dichiarante gioca una carta bassa, se il morto ha una forchetta, è quasi sempre giusto che il secondo di mano stia basso e lasci indovinare al dichiarante quale onore giocare al morto, esempi x/Axx/KJx o x/Kxxx/Q10x . 
11) Quando il dichiarante gioca verso una combinazione KQ del morto, di solito è giusto che il secondo di mano stia basso se possiede l’A, anche se sospetta che sia stato giocato un singolo ! x/Axxx/KQ10 il dichiarante giocherà prima il K e poi il 10. Lisciare due volte (!) perché il p ha il J.
12) Con al morto QJxx su piccola da sud, avendo K2°/3° lisciare per evitare il crash con l’A secco del partner ! Se sud avesse l’A giocherebbe la Q per fare l’impasse.
13) Quando il morto possiede un colore capeggiato da AJ10, e nessun rientro laterale, è solitamente giusto che il secondo di mano giochi alta, con Qx, Qxx, Kx o Kxx (particolarmente a SA). Se il morto ha AK109(x) e voi Jx o Qx, giocate l’onore ! Nota che paradossalmente con un onore in più si liscia e non si fa lo split. Es x/KQx/AJ109x(x)
14) Quando il dichiarante parte di piccola e potete fare la presa, bisogna considerare se volete uscire voi dopo, o preferite che lo faccia il partner. Se potete fare presa a buon mercato, senza giocare una carta molto alta, dovreste farlo. Giocate il J da KJ, ma con AQ o Q isolata, prudenza ! Ovest è “messo bene” dopo sud, ma est no, quindi a parità di condizioni, è meglio lasciargli fare la presa. Sud AJxxx/Q9x/10x/Kxx su piccola lisciare, non aver paura che Sud abbia AK. Se giocate la Q dopo il K verrà preso in impasse. Idem con 10xx al morto, se sud avesse anche il K, farebbe l’impasse partendo dal morto. Sud x/Kxxx/Q10xx/? piccola, se il partner ha l’A non fa differenza, ma se ha il J sud deve indovinare ! Lo stesso anche a colore, senza paura che sud abbia il singolo ! Costerebbe una presa solo se sud avesse Ax. Lo stesso se sud batte l’A e poi gioca piccola ! Alla lunga conviene lisciare. Sud Axx/Kxxx/Q10xx/J9 sud gioca A e piccola. Se ovest prende sud fa 3 prese. Se liscia senza esitare sud deve indovinare e spesso sbaglierà !
15) Se ci sono cortezze dell’avversario conviene giocare alto. x/AQJx/K9xx/10xxx su piccola da sud, se non si gioca l’A possibile che lo taglino. A10x/KJ9x/Qx/xxxx giocare il K. xx/KQ9/AJxxx/10xx fare split col K, se no dopo taglia e non perde prese. Con carte equivalenti, se giocate alto, giocate la più alta.
16) Il difensore non dovrebbe cercare di vincere una presa che non contenga un onore, originalmente appartenuto al dichiarante o al morto. Giocate sempre l’A in modo che possa catturare almeno un onore dell’avversario. Non forzare un onore più alto.
17) Osservando le carte del morto e le vostre, domandatevi perché il dichiarante gioca quel seme: spesso la risposta chiarirà tutte le carte nel seme. Non esitate ! Nel dubbio giocate la più bassa.
18) Abituatevi a giocare basso senza esitare ! Esitare, è uno dei più frequenti errori dei giocatori meno esperti. Tranne che se è la presa decisiva, se lisciate sempre, guadagnerete, alla lunga, molte più prese di quelle che perderete !

In entrambe le posizioni (dopo il morto, o dopo il dichiarante)
1) Se al morto c’è un palo quasi franco senza altri rientri, il più debole dei difensori deve dare il conto quando il palo viene giocato.
2) Se siete l’avversario pericoloso, giocate alto come secondo di mano, per impedire che il dichiarante lisci e faccia prendere il partner

TERZO DI MANO

1) Se il morto non ha più di 3 carte e la più alta è un 10/- , giocare la più alta che si possiede, se non è in sequenza, altrimenti la più bassa della sequenza (Watson). Preziosa inferenza è che il terzo di mano non può avere mai la carta immediatamente inferiore a quella giocata. Se vediamo la carta immediatamente superiore, il terzo di mano ha giocato la sua più alta, e non può averne altre. x/9xx/KJx si gioca il K e non il J. x/9xx/KQx si gioca la Q , la più bassa di equivalenti. x/9xx/J106 si gioca il 10, ma su x/9xx/J108 si gioca l'8 (col 9 al morto è analogo al 10).
2) Impasse al morto. Avendo un onore superiore di 1-2 gradini ad un onore (9/+) del morto, giocare (potendo) rispettivamente un 8/+ o un 9/+ (Pavlicek). MEMO 7 + gradini. Se l’onore è 3/+ gradini superiore giocare alto. Kantar vuole almeno un 9 a SA. Per Watson, a colore, la regola è 8 + gradini. Robson tenere un onore che supera il morto, ma l’A solo per battere K o Q (infatti se ci fosse il J l'A sarebbe 3 gradini superiore). Vedi NOTA dopo. 
3) Se il morto ha un onore superiore al nostro e gioca basso, comportarsi come se non l’avesse, e giocare alto (Kantar) x/K83/Q1075 sul 3 giocare la Q. 
4) Con tre cartine non giocare alto, si incoraggerebbe inutilmente il partner a rigiocare nel colore ! 
5) Superare (di solito) l’onore immediatamente inferiore d’attacco con A/K/Q secondi. Sbloccarsi se il morto fa presa avendo Q/J/10 secondi. Il superamento è più frequente dello sblocco. Scendendo nei dettagli, si supera il K con l’A sempre, a colore o a SA (il partner ha la Q). Si supera la Q col K a meno che non ci sia il 10 al morto. Si supera la Q con l’A,  a colore, a meno che si veda il J (al morto o in mano). A SA si segnala semplicemente gradimento. MEMO : sì a meno che si veda la terza sottostante alla nostra.
6) Prima di giocare alto considerare la regola dell’11. A10874/J5/K932/Q6 su attacco di 7 anzichè fare l’impasse al morto col 9, si gioca il K dato che sud ha 1 sola carta superiore. Q986/K1032/J74/A5 su attacco di 6 e piccola al morto Est sta basso dato che Sud ha A o Q (Est non attaccherebbe da AQxx). J8763/A104/Q95/K2 si gioca il 9, se gioca la Q sud farebbe 3 prese ! 4/Q109/K85 si incoraggia con l’8. Se si gioca il K e sud ha l’A farà 3 prese con l’impasse al J. 
7) Chiedersi chi ha l’A ! A colore è raro che si esca sotto A . Se non si vede, vuol dire che ce l’ha il dichiarante e considerare di non giocare alto. x/xxx/KJxx si gioca il J ! Se sud prende con l’A si sa che ovest ha la Q e questi sa che est può avere il K. Se sud prende con la Q non si è perso nulla perché ha anche l’A. J9753/K106/Q8/A42 a colore sul 5 e 6 Est gioca l’8, sud ha 1 carta superiore (regola dell’11) e dev’essere l’A in quanto ovest non attacca sotto A. A SA si gioca la Q. 
8) A SA su attacco da doubleton, in un seme dichiarato dal partner, il terzo di mano fa spesso un colpo in bianco in difesa, specie se non si hanno rientri, per mantenere le comunicazioni. 8x/xxx/AQJ10xx/K9 sull'8 il 10. 9x/xxx/AJ10xx/KQ8 sul 9 piccola, se entrambi hanno 1 rientro laterale, ovest deve usarlo per primo per poter rinviare nel colore, e quando est prenderà, sfilerà il colore.
9) A colore su probabile attacco da palo corto (7/8), il 3° mano con l’A 4°/5° liscia (e incoraggia) se il morto è almeno 3°/4°. Se il partner ritorna nel colore, con l’A gli si darà il taglio al 3° giro. Se il morto è 2° si prende, e se il morto è 5°/+ probabile attacco da singleton: si prende e si torna (Watson). MEMO si prende subito se morto 2° o 5°, si incoraggia se morto 3°/4°! 
10) A colore su uscita di piccola e il morto con A10x(x) liscia, avendo il J non lo si gioca !
Es K872/ A103/J64/Q95 sul 2 e 3, giocare il 4 che salva una presa ! Questo perché a colore non si esce di piccola sotto KQ o A. 
11) Con AQx(x)(x) a SA, su attacco di piccola, si gioca la Q per evitare che Sud blocchi il colore lisciando. Lo stesso avendo AJx 
12) Con doubleton AK , KQ , QJ se il terzo di mano è sicuro di fare la presa, e stabilisce di continuare nel colore, gioca prima l’onore analogo più alto. Allora quando rinvia l’onore restante, il partner lo riconoscerà come doubleton a causa della successione anormale del gioco. J9732/A105/KQ/864 sul 3 e 5 si gioca il K e poi la Q se si vuol continuare nel colore. Lo stesso se il morto vince la prima presa, si gioca la carta più alta 10932/AK65/QJ/874 su 2 e K si gioca la Q (non promette il J, può essere singola, ma giocare il J nega la Q). 
13) Quando il partner attacca nel colore sbagliato… state bassi, anche se si può coprire la carta del morto, per non incoraggiare un ritorno nel colore ! In sostanza quando né voi nè il p avete forza nel colore, state bassi. 95/Q107/J432/AK86 a SA attacco di 9 nel colore dichiarato dal partner, sul 10 si gioca il 2 ! 107/654/Q9832/AKJ a colore Est ha aperto nel colore, sul 10 si gioca la piccola. In questa situazione la Q promette il K ! 94/A32/J8765/KQ10 sul 9 e piccola si liscia. Il J potrebbe promettere la Q, perché non c’è motivo di giocare il J se non si ha la Q ! 82/KJ9/10543/AQ76 a SA sull’8 (attacco per il partner) e il 9 non giocate il 10, altrimenti sull’A di sud il partner vi farà la Q. 
14) Quando si rinvia nel colore del partner, con due carte restanti, giocare la più alta; con tre o più carte rimanenti giocare la quarta più alta iniziale (cioè la terza attuale), che tra l’altro permette al partner di usare di nuovo la regola dell’11 ! (Kelsey). Con due o più onori restanti, il più alto. 
15) A colore interpretare l’attacco di cartina del compagno considerando che : 
a) Non attacca sotto A o sotto KQ 
b) La cartina alta è molto probabile venga da cortezza 
c) I buoni giocatori escono da sotto K piuttosto che da sotto il J 
d) Se avete dichiarato un colore, il partner l’ha appoggiato, e non vi esce : 
1) Sta uscendo da una sequenza forte 
2) E’ un singolo (possibile anche un doubleton) 
3) Ha l’A e teme di rendere franco il possibile K del dichiarante 
16) Quando il dichiarante ha tutti gli onori mancanti si sta basso. Es 9/QJ108/K7432/A65 si sa che sud ha l’A, dall’attacco. Giocare basso finchè sud gioca l’A. 75/KJ109/Q8652/A4 su 7 e J stare basso ! Possibile che sud abbia l’A 2°. 
17) Quando il partner esce ad atout e avete un onore che può essere usato, dopo, per surtagliare il morto, non giocatelo. Esempio se siete corti nello stesso palo del morto. 
18) Quando a colore il partner esce da doubleton certo, avendo l’A ma senza rientri laterali, incoraggiate, senza giocare l’A. Es gli avversari 1SA/2♣/2♠/4♠. Il partner esce col 9. Con 8 carte a fra mano e morto non può essere singolo, perché sud con 4 avrebbe detto 2 sulla Stayman, anziché 2♠. Senza rientri laterali, e con l’A incoraggiate. (Kantar).
19) Quando il partner non ha onori (esce in cima di nulla) e noi abbiamo un solo onore, non giocarlo mai (conservarlo fino alla fine). 
20) Col morto a sinistra si seguono, in generale, le stesse regole. Tipo la più bassa di sequenza per forzare l’onore del morto. A volte si lascia vincere il morto. Osservare bene se la carta del partner promette o meno un onore. 

NOTA : Giocando dopo il morto e con posizioni di forchetta alle sue carte :
a) Terzo di mano si fa l’impasse al morto giocando almeno un 8/9. 
b) Secondo di mano si gioca, a volte, la superiore e si aspetta l’impasse (Kantar). 
c) Primo di mano, avendo una forchetta più un onore superiore, si gioca la carta più alta della forchetta per intrappolare il morto (surrounding play).

Per finire un sunto stringato, senza esempi, e ho tolto qualche regola meno importante.

SECONDO DI MANO
Dopo il morto
1) Con due carte superiori all’onore (9/+) del morto, giocare la più alta.
2) Coprire l’onore del morto se isolato, o l’ultimo degli onori, ma il 1° se abbiamo onore 2° o se 2 onori secchi al morto.
3) Se il morto gioca un onore 2°, coprire con 3/- carte, non coprire con 4/+ carte.
4) Fare split con almeno 3 onori, giocando come se si attaccasse (sequenza intera, interna, bucata). Carte equivalenti giocare la più bassa se vinciamo altrimenti la più alta tranne con KQJ o KQx. Con 0/1 onori dare il conto !
5) In atout (lungo) non coprire onore 3° morto, possibile crash con l'onore secco del p !
6) Al morto singolo senza molte atout; pur avendo l’A è spesso corretto lisciare !
7) Su xxx del morto, con Kx si gioca il K. Possibile AJ10 al dichiarente.
8) Con impasse al morto giocare la superiore. NOTA siamo 2° mano.108x/J9 (Q9)(AJ9)
9) A SA spesso prendete e ritornate nel colore di attacco del partner, per salvargli i rientri.
Dopo il dichiarante
1) Con due carte superiori all’onore (9/+) giocato, la più alta, a meno che la 2a garantisca una presa.
2) Con K3°-4°/Q4°/J4° coprire l’onore solo avendo 9/+. Coprire il J o 10 solo se il morto ha 2 onori (specie in forchetta), non coprire se ne ha 1 solo.
3) Coprire l’onore se al morto c’è una carta che lo tocca, coprire comunque il 2° onore giocato da sud.
4) Non coprire se si è lunghi o lo è il morto, è più attraente coprire quando si è corti.
5) Col K2° coprire la Q se al morto c’è l’A2°
6) Coprire l’onore con una forchetta perfetta o imperfetta (una superiore e una 2 gradini sotto)
7) Non forzare gli onori del morto
8) Fare lo split avendo almeno 3 onori, di cui due che si tocchino. Giocare la carta con cui si sarebbe attaccato (sequenza intera o interna o interrotta). Es con K109 il 10.
9) Se sud gioca verso una forchetta o KQ, stare bassi (anche potendo prendere), anche se sospettate il singolo.
10) Se sud gioca verso QJxx, con K2°/3° lisciare per evitare il crash con l'onore secco del p.
11) Se sud gioca verso AJ10 senza rientri al morto, giocare K2°/3° o Q2°/3°.
12) Se potete prendere a buon mercato (J-) OK ma con AQ o Q è già pericoloso. A meno che non vogliate prendere per fare lo switch.
13) Se cortezza dell’avversario (palo dichiarato da noi) prendere, se no tagliano.
14) In generale i difensori non dovrebbero cercare di vincere una presa che non contenga un onore. Chiedetevi perché sud sta facendo quel gioco. Nel dubbio, lisciando senza esitare, si guadagna !
Per entrambi
1) Se al morto palo quasi franco senza rientri, il più debole dei difensori deve dare il conto
2) Se siete l’avversario pericoloso, giocate alto come 2° di mano, per impedire che il dichiarante lisci e faccia prendere il p.
TERZO DI MANO
1) Se morto 3/- carte al 10, la più alta se non in sequenza, altrimenti la più bassa di equivalenti
2) Impasse al morto. Con un onore superiore di 1-2 gradini giocare rispettivamente almeno un 8-9.Kantar almeno 9 a SA.
3) Se il morto ha un onore superiore al nostro e sta basso, giocare (alto) come se non avesse niente.
4) Non giocate alto automaticamente, regola dell’11 e chi ha l’A.
5) Superare l’onore d’attacco con A/K/Q 2° → Superare il K con l’A sempre. La Q col K se non si vede il 10 e la Q con l’A (a colore), se non si vede il J (3 sotto la nostra).
6) Sbloccarsi, se il morto fa presa, avendo Q/J/10 2°.
7) A colore su attacco corto, avendo A4°-5° si incoraggia se il morto 3°-4° (probabile attacco in doubleton), si prende e si torna se morto 2° oppure 5°/+ (probabile attacco da singolo)
8) A colore su attacco di piccola e al morto A103°/4°, col J si liscia.
9) A SA su attacco del p nel nostro seme, spesso si fa un colpo in bianco, se non si hanno rientri.
10) A SA con AQ3°-5° su piccola si gioca Q, lo stesso con AJ, per evitare che sud blocchi il colore lisciando.
11) Se il p attacca nel colore sbagliato (es. sapete che NS hanno tutti gli onori), oppure avete 3 cartine, stare bassi, anche se si può coprire: evita il ritorno nel colore.
12 ) Rinviando nel colore del p, la alta da 2 e la piccola da 3/+
13) Con doubleton AK/KQ/QJ se si è sicuri di prendere, es. il morto ha gli onori soprastanti e liscia, e si vuol tornare nel colore, giocare la alta. Lo stesso se il morto invece prende.
14) Se il p esce in atout e avete un onore più alto del morto, non giocatelo, possibile che facciate un surtaglio in seguito.
15) Se il p vi appoggia e non esce nel vostro colore: a) ha una sequenza forte b) esce con un singolo c) ha l’A e teme di affrancare il K di sud.
16 ) Se il p esce in cima di nulla, avendo un solo onore non giocarlo, conservarlo fino alla fine.

NOTA : dopo il morto e con posizioni di forchetta sulle sue carte :
a) terzo di mano si fa l’impasse al morto giocando almeno un 8/9 (gradini)
b) secondo di mano si gioca, a volte, la carta superiore e si aspetta l’impasse con l’altra carta. 108x/J9 (Q9)(AJ9)
c) Primo di mano, avendo una forchetta più un onore superiore, si gioca la carta più alta della forchetta per intrappolare la carta del morto (surrounding play). E’ come se la carta del morto facesse parte della nostra sequenza interrotta : 9x(x)/Q1083 o 10x(x)/AJ9x o 10xx/KJ9 o Jxx/AQ10(x).

2 commenti:

  1. ma tu le ricordi tutte queste cose in una mano che dura 6/8 minuti?

    RispondiElimina
  2. Ciao Maria Luisa, queste sono le "cose" che un bravo giocatore dovrebbe fare. Se ti sforzi di assorbirle, e di capire la logica sottostante, il tuo gioco migliorà di sicuro.
    Di tutte queste regole, qualcuna (pochine) fa già parte del mio bagaglio tecnico, non certamente tutte ! :)

    RispondiElimina